Todini Costruzioni (Gruppo Salini): Al via il progetto del nuovo Polo Natatorio Polivalente di Terni

TERNI

La Todini Costruzioni (società del Gruppo Salini) insieme al Comune di Terni, presenta oggi il progetto per la costruzione del nuovo polo natatorio polivalente.
Un progetto che servirà a ridare slancio alla città dando vita ad un impianto moderno e tecnologico, a basso impatto ambientale, senza pesare sulle casse del Comune, dal momento che prevede l’impiego preponderante di capitali privati. Dei circa 9.120.000 euro di investimento complessivo, infatti, solo 2.400.000 sono a carico del Comune, mentre la restante parte è finanziata dalla società di Progetto “Piscine dello Stadio Srl”, costituita al 70% dalla Todini Costruzioni (Gruppo Salini) e al 30% dalla Costruzioni Tombesi Srl di Terni.
L’imminente avvio dei lavori per la costruzione del polo, che prevederà piscine coperte e scoperte, locali fitness, un’area commerciale, aree ristoro, un campo di calcetto e un’area verde esterna valorizzata da percorsi pedonali con illuminazione notturna, darà impiego a un centinaio di lavoratori,  contribuendo ad alleviare lo stato di crisi occupazionale dell’area.
L’intero progetto si fonda sull’impiego di moderne tecnologie per ridurre i consumi energetici (riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda) perseguendo l’uso razionale e mirato di fonti energetiche alternative, i cui impianti di produzione costituiscono una parte molto importante dell’intervento.
“Siamo orgogliosi di presentare oggi questo progetto, così importante per la città, che ci impegniamo a realizzare entro l’estate del 2013” ha dichiarato Luisa Todini, Presidente di Todini Costruzioni (Gruppo Salini). “Abbiamo lavorato in sinergia con il Comune per appianare i problemi che erano sorti e che hanno ritardato l’avvio dei lavori. Intendiamo mettere a disposizione tutta l’esperienza e le capacità tecniche, progettuali e finanziarie che abbiamo maturato e che impieghiamo in interventi di maggiore complessità e dimensioni sia in Italia che all’estero”.

“Il progetto consente di restituire alla città un’area di notevole pregio” ha aggiunto Luisa Todini  “Il nuovo impianto fornirà ai cittadini di Terni un punto di aggregazione importante, servizi di elevata qualità per il tempo libero e il benessere fisico, e renderà la città attrattiva anche al di fuori dei confini comunali affermandosi come uno dei complessi natatori più importanti di tutto il Centro Italia. Avrà importanti riflessi sull’economia e la creazione di posti di lavoro e darà inoltre un grande impulso alle attività agonistiche, attirando manifestazioni di livello sia nazionale che internazionale”.

Data pubblicazione: