Autostrada Kinali-Sakarya e secondo ponte sul Bosforo

Nome progetto:

Autostrada Kinali-Sakarya e secondo ponte sul Bosforo



Paese:
Turchia

Cliente:
General Directorate of Highways

Istanbul, città centro dell'attività economica della Turchia, si sviluppa su entrambe le sponde del Bosforo, che separa il continente Asiatico dall'Europa. Il primo collegamento fisso tra i due continenti, costituito dal ponte sospeso sul Bosforo, fu realizzato dal Governo Turco nel 1973. A causa dell'incremento demografico e della crescente necessità di comunicazione tra Asia ed Europa, fu deciso di costruire l'Autostrada Kinali-Sakarya, che include il secondo ponte sul Bosforo.

La nuova autostrada, di 247 km di lunghezza, collega la città di Kinali, in Tracia (Europa), con la città di Kazanci, in prossimità del fiume Sakarya, in Anatolia (Asia).

Il progetto fu diviso in quattro lotti.

Lotto 1. Costruzione di 62 km d'autostrada nella parte europea, da Kinali a Mahmutbey, dei quali 51 km hanno due corsie per senso di marcia mentre i restanti 11 km hanno tre corsie per carreggiata.

Lotto 2. Costruzione del secondo ponte sul Bosforo ad Istanbul, situato circa 5 km a nord di quello esistente, e di 37 km di raccordi autostradali con quattro corsie per carreggiata ad esso collegati. Costituisce il tratto più importante del progetto e presenta anche due gallerie artificiali, due sovrappassi e 14 viadotti, le cui pile si basano su pali di fondazione.
II nuovo ponte ha luce unica di 1.090 m. Le pile metalliche poggiano su fondazioni in calcestruzzo costruite sulle due sponde dello stretto. Per le sovrastrutture sono state impiegate circa 24.000 tonnellate d'acciaio strutturale per le pile e l'impalcato e 9.450 tonnellate d'acciaio ad alta resistenza per i cavi. Le sottostrutture hanno richiesto lo scavo di 600.000 m³ di roccia ed il getto di 140.000 m³ di calcestruzzo.

Lotto 3. Costruzione di 45 km d'autostrada, a due carreggiate da due e tre corsie ciascuna, nella parte asiatica da Çamlica a Gebze

Lotto 4. Costruzione di 73 km d'autostrada, a due carreggiate da due e tre corsie ciascuna, nella parte asiatica da Izmit a Sakarya, inclusi raccordi. Rappresenta il tratto più lungo dell'autostrada e si divide in due parti. La prima parte è costruita in zona montuosa con gallerie che collegavano tre viadotti consecutivi. Nella seconda parte, il tracciato continua in zona pianeggiante sulla sponda nord di un lago, raggiungendo il punto terminale del progetto con un viadotto che poggia su pali di fondazione collocati nell'alveo di un fiume

L'autostrada Kinali-Sakarya, con il secondo ponte sospeso sul Bosforo, rappresenta uno dei più importanti progetti eseguiti con un contratto unico nella storia della Repubblica Turca.

Il nuovo ponte, battezzato Fatih Sultan Mehmet Bridge, è stato ultimato nel 1988 e rappresenta il fulcro del progetto. Al momento del suo completamento era il quinto ponte sospeso più lungo del mondo.

Oggi circolano sul Fatih Sultan Mehmet Bridge circa 150.000 veicoli al giorno: la sua realizzazione ha permesso l'estensione dell'area urbana a zone prima praticamente disabitate, con una crescita dell'estensione della città superiore al 30%.​

Principali dati tecnici:
Scavi complessivi: 70.000.000 m3
Riempimenti: 46.500.000 m3
Base e sottobase: 4.900.000 m3
Asfalto e pavimentazione: 5.540.000 t
Calcestruzzi per opere maggiori (viadotti e ponti): 1.330.000 m3
Calcestruzzi per opere minori: 800.000 m3
Ferro d'armatura per calcestruzzi: 200.000 t
Calcestruzzi in sotterraneo: 50.000 m3

ALTRI PROGETTI: Turchia

Data ultimo aggiornamento: 05/06/2019