Progetto idroelettrico di Nathpa Jhakri

Nome progetto:

Progetto idroelettrico di Nathpa Jhakri



Paese:
India

Cliente:
Nathpa Jhakri Power Corporation Ltd. (NJPC)

Durata lavori:
Luglio 1993 – Luglio 2002

Il progetto di Nathpa Jhakri, ubicato in zona montuosa nello Stato di Himachal Pradesh, a circa 160 Km dalla città di Shimla, utilizza a scopi idroelettrici le acque del tratto superiore del fiume Satluj.
L’impianto comprende una diga in calcestruzzo a gravità, alta 67,50 m., che devia la portata di 400 m³/s d’acqua attraverso quattro dissabbiatori in caverna che scaricano in una galleria di adduzione (HRT) di 27.3 km di lunghezza, alla fine della quale sarà costruito un pozzo piezometrico.
Oltre il pozzo piezometrico, la galleria sarà collegata a tre condotte forzate che alimentano sei gruppi  generatori da 250 MW ciascuno, collocati nella centrale in caverna che sfrutterà il salto di circa 292 m.

Contratto No. 2.2
Questo contratto comprende la costruzione della galleria di adduzione dalla progr. 16.042 m. sino alla progr. 27.374 m., e del pozzo piezometrico.
La galleria attraversa il massiccio Himalayano con una copertura superiore ai 1.400 m.
Le principali caratteristiche delle opere oggetto del contratto sono di seguito descritte.

Galleria di Adduzione (HRT)
Scavo con metodo tradizionale e rivestimento in calcestruzzo di un tratto di galleria di 11.253 m. di lunghezza, con un diametro di scavo compreso tra un minimo di 11,35 m. ed un massimo di 12,35 m., avente un diametro interno variante da 10,15 m. nel tratto rivestito in calcestruzzo, a 8,50 m. in due tratti blindati della lunghezza totale di 1.086 m., in corrispondenza dei torrenti Manglad e Daj.
Nello scavo della galleria sono state registrate venute d’acqua fino a 300 l/s, a temperatura di 45-50 gradi centigradi.
Esecuzione di quattro finestre di accesso per un totale di 1.944 m. di lunghezza, con diametro di 7,50 m.
Perforazioni e iniezioni di consolidamento, bulloni di ancoraggio per roccia, sondaggi e strumentazione di controllo.
Progetto, fornitura e installazione di una valvola Howell Bunger di 1.000 mm di diametro, dotata di tutti gli accessori, collocazione di una condotta nella finestra di Manglad per l'eventuale svuotamento dell’HRT e costruzione del canale per lo scarico delle acque nel torrente.

Pozzo Piezometrico
Scavo del pozzo piezometrico, rivestito in cls e profondo 296 m con un diametro di scavo di 24,50 m per i primi 225 m., e di 10 m per la rimanente parte di 71 m.
Costruzione di un serbatoio alla sommità del pozzo, di 6.000 m² di superficie, parzialmente scavato in roccia e rivestito in calcestruzzo.
Costruzione di una galleria di espansione, rivestita in calcestruzzo, con un diametro di 12 m. ed una lunghezza di 200 m.Costruzione di tre gallerie di drenaggio disposte perimetralmente al pozzo piezometrico, a quote diverse, con una sezione di 3x4 m ed una lunghezza di 225 m. ciascuna.
Le gallerie di drenaggio sono collegate ad un pozzo inclinato di 240 m. di altezza con altre gallerie di lunghezza variabile aventi stessa sezione.
Perforazioni e iniezioni di consolidamento, bulloni di ancoraggio per roccia, sondaggi per strumentazione di controllo.

Principali dati tecnici:
Scavi sotterranei: 1.300.000 m3
Calcestruzzo in sotterraneo: 318.000 m3
Blindaggio: 10.000 t.
Centinature: 4.000 t.
Ferro per armatura: 12.000 t.

Data ultimo aggiornamento: 15/06/2015