Grande moschea di Abu Dhabi

Nome progetto:

Grande moschea di Abu Dhabi



Paese:
Emirati Arabi Uniti

Cliente:
Dipartimento dei Lavori Pubblici

La Grande Moschea di Abu Dhabi è una delle eredità lasciate dallo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan II al proprio Paese.

Il progetto di costruzione e di manutenzione dell'edificio religioso è stato affidato, a partire dal 1996, a una joint venture italiana guidata dal Gruppo: si trattava, all'epoca, del più importante contratto mai assegnato nell'ambito dell'architettura contemporanea a causa della complessità tecnica e del suo valore e una delle più grandi costruzioni mai aggiudicate da un'impresa italiana.

Lo spazio di culto della moschea si estende per un'area doppia a quella della Basilica di San Pietro a Roma (oltre 50.000 m2) ed è in grado di ospitare fino a 40.000 fedeli. L'edifico è dotato di quattro minareti di 110 m di altezza, 82 cupole, quasi 150 pinnacoli e di migliaia di elementi decorativi scolpiti, intagliati (oltre al tappeto annodato più grande del mondo).

La Grande Moschea è l'ottavo edificio di culto islamico più grande del mondo ed è considerato il monumento più amato dai cittadini di Abu Dhabi. Lo sceicco Zayed morì poco dopo il completamento dei lavori e le sue spoglie riposano nell'edificio che oggi prende il suo nome.​

Principali dati tecnici:
Superficie totale: 84.000 m²
Superficie coperta: 52.000 m²
Open Shan: 21.000 m²
Movimenti terra: 492.000 m³
Pali di fondazione: 9.759 n
Totale calcestruzzi: 259.000 m³
Acciaio strutturale: 20.200 t
Membrana impermeabile: 178.500 m²
04mobile 602x3432
REPORTAGE - 03/08/2016LA MOSCHEA DELLE MERAVIGLIE

Ad Abu Dhabi la terza moschea più grande del mondo

Data ultimo aggiornamento: 04/06/2019

ALTRI PROGETTI: Emirati Arabi Uniti