Koysha Hydroelectric Project

Nome progetto:
Diga di Koysha


Paese:
Etiopia

Cliente:
Ethiopian Electric Power (EEP)

Valore:
€ 2,5 miliardi

Inizio lavori:
2016

24 maggio 2016: Salini Impregilo firma contratto di 2,5 miliardi di euro per la diga di Koysha in Etiopia.

Nuovo megaprogetto in Etiopia: si tratta di un impianto idroelettrico con una potenza installata di 2.160 MW.
L’opera, commissionata dall’Ethiopian Electric Power (EEP), prevede la realizzazione di una diga in Calcestruzzo Rullato e Compattato (RCC) alta 170 metri, con un volume del serbatoio di 6000 milioni di metri cubi e un’energia annua prodotta di 6460 Gwh.

Questa nuova importante opera consentirà all’Etiopia, grazie anche all’impianto idroelettrico di GIBE III e a quello del Grand Renaissance Dam sul Nilo Azzurro (GERD), di imporsi come leader nella produzione di energia nel panorama africano.

Il Paese cresce da anni a ritmi sostenuti e si candida a diventare presto la locomotiva del Continente africano. I grandi progetti infrastrutturali avviati negli ultimi anni non si limitano a sostenere la crescita, ma danno il loro contributo anche per il raggiungimento di un altro obiettivo: trasformare l’Etiopia nel polmone energetico dell’Africa. Ad oggi il Paese esporta energia in Kenya, Sudan e Gibuti, gli Stati geograficamente più vicini.

Principali dati tecnici:

DIGA

Altezza: 178,5 m

Lunghezza di cresta: 990 m

Scavo: 6.700.000 m³

Volume RCC: 7.000.000 m³

POWERHOUSE

Size: 250 x 41 x 60

Turbine: 8 Francis da 275 MW cadauna

POTENZA & ENERGIA

Potenza installata: 2.160 MW

Capacità produttiva: 6.450 GWh/anno

BACINO

Area dell'invaso: 119 km²

Volume dell'invaso: 6.000 milioni m³

APPROFONDISCI SUL MAGAZINE
Blue Nile 602x343
REPORTAGE - 14/12/2016LA TORRE D'ACQUA DELL'AFRICA
REPORTAGE - 20/07/2016MURI CHE IMBRIGLIANO LE ACQUE
REPORTAGE - 01/10/2015ETIOPIA, IL SOGNO D'AFRICA

ALTRI PROGETTI: Etiopia