Pietro Salini: la dimensione fattore abilitante per competere a livello globale

NOTA STAMPA

Milano, 9 aprile, 2019 “Nel settore delle infrastrutture il fattore chiave per la competizione globale è la dimensione delle imprese” dichiara Pietro Salini, Amministratore Delegato di Salini Impregilo, nel corso dell’evento organizzato da ISPI sul tema - Geoeconomia degli investimenti infrastrutturali: opportunità per il Sistema Italia -  “In Italia è urgente creare un grande polo nel settore per diventare maggiormente competitivi sui mercati globali, dare certezza di conclusione ai lavori in corso, salvaguardare l’occupazione e il know how italiano, stabilizzare il sistema economico e finanziario nel paese. Il nuovo player deve essere di dimensioni adeguate per acquisire status investment grade, cogliere opportunità di partnership nell’ambito di alleanze globali con sponsor finanziari su operazioni complesse, puntando ad una taglia superiore a 10€ miliardi di fatturato. Le imprese italiane sono forzate più delle altre a cercare di entrare nei mercati globali, perché da una parte hanno un mercato domestico non sufficiente ad alimentare la crescita, dall’altra non hanno il livello adeguato a competere sui mercati internazionali, con aziende di altri paesi che in media sono cinque volte più grandi. Il settore delle costruzioni in generale è cresciuto in Italia grazie al boom economico degli anni ’60, ma oggi il trend di crescita è completamente diverso, con un mercato stagnante e con tempi molto lunghi di decisione e realizzazione delle opere. Dobbiamo approfittare di una congiuntura globale favorevole, con un settore in crescita nel mondo, con un trend di investimento stimato a $79 trilioni fino al 2040. Dobbiamo entrare come sistema paese in questo trend positivo e lo possiamo fare solo creando un grande player nazionale che possa competere sui mercati globali, ma possa allo stesso modo contare su un robusto mercato domestico”, continua Pietro Salini.

All’evento, svoltosi oggi a Roma, nell’ambito dell’Osservatorio sulle Infrastrutture promosso da ISPI con il supporto di McKinsey e la collaborazione di Salini Impregilo, presenti tra gli altri Edoardo Rixi - Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Luigi Gubitosi -Amministratore Delegato Tim, Claudio Andrea Gemme - Presidente Anas, Stefano Napoletano - senior partner McKinsey.

DOWNLOAD

Data pubblicazione: